INVERNO NON TI TEMO!!!

 In Trattamenti Cutanei

Siamo in inverno e la nostra pelle è messa a dura prova da molti fattori: il freddo e il vento, il sole sottovalutato, lo smog in città, il riscaldamento delle nostre case, la pigrizia nel continuare la routine di bellezza quotidiana….

Vediamo cosa fare per evitare che la pelle ne paghi le conseguenze!

 

Chi ci segue da un po’ ha ormai imparato a conoscere nel dettaglio la struttura della nostra pelle e sa che lo strato più superficiale chiamato EPIDERMIDE è fondamentale perché è il primo scudo corporeo verso il mondo esterno.

La visione del cosmetico oggi è molto cambiata, basti pensare che un tempo le campagne promozionali dei prodotti di bellezza puntavano tutta la propria comunicazione sul DERMA (strato cutaneo sottostante l’epidermide) e sulla penetrazione in profondità del prodotto…. Oggi, grazie alla CORNEOTERAPIA, si è finalmente coscienti di quanto sia molto più importante che il prodotto cosmetico abbia un’azione efficace sullo strato di sua competenza, ovvero l’EPIDERMIDE!

Torniamo per un momento alla fisiologia cutanea, quindi l’epidermide è formata da uno strato di cellule, chiamate CHERATINOCITI, che se in buono stato costituiscono la principale barriera corporea verso il mondo esterno.

Per far si che l’epidermide sia sana e funzionale occorre che le cellule (cheratinociti) siano coese tra loro, occorre che il pH cutaneo sia mantenuto ai livelli fisiologici e che sia garantito il corretto livello di idratazione,  evitando di “soffocarla” con prodotti inadeguati.

NON FACCIAMOCI PRENDERE DALLA PIGRIZIA!

Anche d’inverno non abbandoniamo le buone abitudini e cominciamo la nostra routine di trattamento quotidiana (mattino e sera) con una DETERSIONE profonda ed efficace!

Asportare lo sporco, il sebo, il make up e le cellule morte è fondamentale per permettere alla nostra epidermide di RESPIRARE! Scegliamo  prodotti EFFICACI, ma al tempo stesso DELICATI, per evitare che i nostri corneociti perdano la propria adesione gli uni con gli altri generando una pelle indebolita, fragile, disidratata, irritata ed infiammata. (https://www.unicaderma.com/detergenti-origami/)

CONCEDIAMO ALLA NOSTRA PELLE UNA CURA RICOSTITUENTE!

Così come il nostro sistema immunitario, anche la nostra pelle ha bisogno periodicamente di una CURA RICOSTITUENTE, in modo da ripristinare i livelli fisiologici di IDRATAZIONE, di pH, di AMMINOACIDI e componenti del NMF (fattore naturale di idratazione), per RINFORZARE LE MEMBRANE CELLULARI, per regolare il TURN OVER CELLULARE, per combattere i RADICALI LIBERI, per respingere gli ATTACCHI MICROBIOLOGICI e per ridurre le INFIAMMAZIONI.

Dopo la detersione quindi possiamo applicare un COCKTAIL DI PRINCIPI ATTIVI, pensato appositamente per le esigenze della propria pelle. (https://www.unicaderma.com/kime-booster/)

Solitamente consigliamo la cura ricostituente per circa un mese e mezzo di trattamento, già dopo la prima settimana di utilizzo si vedranno i primi benefici.

SCEGLIAMO LA CREMA ADATTA ALLA NOSTRA PELLE DURANTE L’INVERNO!

Non ascoltiamo chi ci dice che durante la stagione invernale dobbiamo spalmare sul viso olio di mandorla, olio di oliva…, burro di karitè, …. per idratare e proteggere la nostra pelle dal freddo!

Si è vero, si tratta di prodotti emollienti naturali, ma non sempre adatti, soprattutto puri, alle esigenze della nostra pelle.

Le sostanze grasse come gli oli e burri sopra citati, infatti, sono definite IDRATANTI ed EMOLLIENTI per due motivi:

-IDRATANO attraverso il meccanismo dell’OCCLUSIONE, cioè trattenendo fisicamente l’acqua all’interno degli strati cutanei, evitandone l’evaporazione

-sono EMOLLIENTI, ovvero ammorbidiscono le “squame” cutanee, cioè le cellule più vecchie e superficiali della nostra pelle, aiutandone la coesione e dandone un aspetto più omogeneo e idratato.

Si tratta di due meccanismi che cooperano nel mantenimento in buono stato della barriera cutanea di cui parlavamo prima, ma occorre dosarli correttamente all’interno di un prodotto per evitare che diventino invece nemici della salute del nostro viso.

 

Ecco i REQUISITI che deve possedere la nostra CREMA INVERNALE:

DEVE IDRATARE!

L’idratazione è sempre fondamentale per la nostra pelle. ANCHE UN TRATTAMENTO ANTIAGE PARTE DALL’IDRATAZIONE ed è impensabile avere una pelle luminosa e bella sottovalutando questo importante requisito!

Specialmente in inverno gli agenti esterni quali il FREDDO, il VENTO, ma anche il RISCALDAMENTO delle nostre case e dei nostri uffici, provocano una massiccia disidratazione della nostra pelle. Questo è molto evidente ad esempio nella pelle delle mani, ma non è da meno quello che succede alla pelle del viso.

NON DEVE UNGERE!

Idratare non significa ungere!! Una crema troppo grassa non è positiva per la nostra pelle. Il rischio è che si passi dall’idratazione all’OCCLUSIONE, il che provoca una CATTIVA RESPIRAZIONE delle cellule, un ACCUMULO DI SOSTANZE sulla nostra pelle, un RALLENTATO TURN OVER cellulare, ovvero un CATTIVO STATO DELLA FUNZIONE BARRIERA dovuto alla poca vitalità delle sue cellule. Il risultato è dunque esattamente l’opposto di quello desiderato.

Al contrario anche un prodotto troppo acquoso e povero di sostanze emollienti (oli, burri..) non è adatto d’inverno. Se si ha una pelle mista o tendente al grasso, ad esempio, si è più attratti da un prodotto leggero, come ad esempio i gel, ma occorre sfatare anche questo mito. Non è vero che i burri e gli oli, se in giusta proporzione, fanno così male ad una pelle mista/grassa, anzi spesso pelli di questo tipo trovano sollievo quando sono ben idratate (che non significa applicare acqua sulla pelle!!!) attraverso componenti emollienti, ma non unti. Il sebo in eccesso spesso viene prodotto dalla pelle come difesa, per creare un film lipidico naturale in grado di proteggerla, cercare con ogni mezzo di asportare questo film è controproducente e il rischio è di scatenare l’effetto opposto, ovvero un’ulteriore iperproduzione di sebo.

FIDIAMOCI DI NOI!

Sembra banale ma il feeling che abbiamo durante l’applicazione della crema sul viso è tutto! Se la sensazione è di una crema troppo grassa o troppo poco idratante allora significa che quel prodotto non è adatto alle nostre esigenze.

Ogni pelle è diversa e ha esigenze specifiche, fidiamoci delle nostre sensazioni!

Bastano pochi giorni per sentirvi meglio, eliminare le tossine ed avere una pelle più sana e luminosa!

images (1)

NON DIMENTICHIAMOCI DELLA PROTEZIONE SOLARE!

Il sole non sparisce durante l’inverno, è solo meno intenso, ma i raggi UV e IR che compongono la radiazione solare continuano a colpirci, anche sotto le nuvole.

Quindi è consigliato concludere ogni mattina la routine di trattamento con l’applicazione di un PRODOTTO SOLARE, con ALMENO SPF 30, anche se non ci esponiamo volontariamente al sole.

I danni delle radiazioni solari sulla nostra pelle sono molto seri e sono dovuti alla continua esposizione ad esse durante tutto l’anno. Inoltre accelerano il processo d’invecchiamento cellulare (RUGHE) e di iperpigmentazione (MACCHIE).

Se ci esponiamo al sole in MONTAGNA consigliamo l’applicazione di un solare con SPF 50 o 50+: il RIFLESSO DELLA NEVE e l’ALTITUDINE amplificano l’intensità delle radiazioni che colpiscono la nostra pelle e di conseguenza anche i danni potenziali.

Per rendere più piacevole l’applicazione della protezione solare, occorre scegliere un prodotto LEGGERO, che possa essere applicato sopra la nostra quotidiana crema viso senza appesantire e senza dare quell’effetto bianco, chiamato “camicia”, sulla pelle. (https://www.unicaderma.com/solari-viso-corpo/)

 

Seguendo questi pratici consigli la nostra ROUTINE INVERNALE DI BELLEZZA per il viso sarà efficace e ci permetterà di mantenere tutto l’anno una PELLE PERFETTA!

 

0