Quando i batteri sono gli alleati della nostra pelle

 In Non categorizzato

I BATTERI “BUONI” CI PROTEGGONO

Quando parliamo di “batteri” pensiamo immediatamente a qualcosa di dannoso per il nostro corpo, da cui difenderci per proteggere la nostra salute. In realtà non è proprio così… Esistono “batteri buoni” che convivono con noi e popolano il nostro organismo! Per darvi qualche dato impressionante:

  • i “batteri buoni” occupano fino al 3% del nostro peso corporeo !!
  • sulla pelle sana e pulita di un individuo è presente un numero di “batteri buoni” di almeno 140 volte superiore il numero totale degli esseri umani che popolano il pianeta Terra !!

Questi “batteri buoni” sono distribuiti in vari distretti corporei: la bocca, la mucosa vaginale, l’intestino e LA PELLE.

batteri_viso

Il compito di questi batteri non è banale, anzi è fondamentale per la corretta funzionalità del nostro organismo e per la nostra vita! Ci permettono di digerire il cibo, di assimilare le sostanze nutritive, di degradare e quindi eliminare le sostanze tossiche, di difenderci dagli attacchi dei batteri “cattivi“ e dagli agenti esterni.

I “batteri buoni” presenti sulla nostra pelle sono detti FLORA RESIDENTE e nello specifico parleremo di MICROBIOMA CUTANEO. (MICROBIOTA quando ci riferiremo al singolo microrganismo batterico “buono”). Il MICROBIOMA CUTANEO è costituito da miliardi di microrganismi batterici “buoni”, raggiungendo un peso/volume tale da poter essere considerato un vero e proprio organo!

A COSA SERVONO I BATTERI DELLA PELLE?

Per citare alcuni dei compiti dei “batteri buoni” cutanei:

  • regolano il turnover epidermico: contribuiscono cioè all’eliminazione delle cellule morte
  • intervengono nel processo di cicatrizzazione
  • contribuiscono alla produzione di sostanze idratanti
  • ci proteggono dagli attacchi batterici esterni (“cattivi”)
  • ci proteggono dagli agenti esterni (smog, ossidazione, ecc)
  • ci proteggono dall’invecchiamento precoce
BATTERI_PELLE

L’interesse per le flore residenti batteriche del nostro organismo è crescente. In medicina soprattutto sono molte le organizzazioni, come l’OMS e la Casa Bianca, che stanno impiegando numerose risorse per cercare di “mappare” la composizione di queste flore batteriche, cercando di ottenere dei modelli standard di riferimento per poter definire un individuo sano o meno a seconda della “carta d’identità batterica” che possiede (Human Microbiome Project).

Vi dicevo che il MICROBIOMA CUTANEO, come anche quelli presenti negli altri distretti corporei, è formato da numerosissimi microrganismi (nell’ordine del miliardo). I miliardi di microrganismi vengono però divisi in FAMIGLIE differenti di appartenenza, tutti i batteri della stessa famiglia ovviamente si somigliano, come tra parenti. Ogni persona ha una diversa distribuzione percentuale di queste famiglie, ovvero alcune sono più numerose e altre meno. Questo dipende da tantissimi fattori come l’età, il sesso, la razza, le abitudini alimentari, il clima, lo stile di vita, ….

L’equilibrio che c’è tra le varie famiglie di “batteri buoni” fa si che la nostra pelle sia sana e di conseguenza più bella.

Ma l’ecosistema dei nostri “batteri buoni” è soggetto a squilibri particolarmente legati allo stile di vita e agli stati ansiosi e di stress, che possono alterare le condizioni e le naturali difese della pelle!!!

Ecco che nasce una nuova frontiera della dermocosmetica, atta a riportare alla “normalità” l’equilibrio dei nostri “batteri buoni” per migliorare la salute e l’aspetto della nostra pelle. Sentirete quindi sempre più parlare di cosmetici PROBIOTICI e PREBIOTICI… La differenza? I cosmetici PROBIOTICI contengono direttamente dei microrganismi che dovrebbero ripristinare le flore batteriche “buone” danneggiate dai fattori elencati prima.

I cosmetici PREBIOTICI invece contengono le sostanze nutritive di cui si cibano i batteri “buoni”, agiscono quindi alimentando con derivati naturali le famiglie di microrganismi compromesse dai fattori distruttivi visti sopra. In questo modo si ripristina fisiologicamente l’equilibrio del microbioma cutaneo.

Unicaderma ha sposato questa filosofia innovativa e visionaria di dermocosmetica che si fonde con una visione altamente scientifica, proveniente da studi autorevoli della medicina moderna. Stiamo quindi formulando una nuova frontiera di prodotto cosmeceutico EFFICACE e in perfetta armonia con la fisiologica composizione della pelle!! Stay tuned!!!

0